domenica 9 gennaio 2011

Università - cosa scegliere?

Ho sintetizzato i miei dubbi riguardo alla scelta universitaria (che dovrò fare il prima possibile se voglio organizzarmi) in questo schema. Chiunque abbia osservazioni da fare o consigli da dare è pregato di intervenire. Le facoltà tra cui sono indeciso sono (in ordine alfabetico) Antropologia, Lettere, Psicologia, Scienze della comunicazione, Scienze Politiche, Sociologia, Storia. O, se preferite (in ordine di gradimento): Antropologia, Lettere, Storia, Sociologia, Scienze politiche, Psicologia, Scienze della comunicazione. O ancora (in ordine di possibilità di trovare lavoro post lauream): ehm, ehm... va bè, avete capito.


32 commenti:

  1. certo...se penso che ci siamo conosciuti perchè parlavi male della psicanalisi e ora tra le opzioni trovo psicologia... xD comunque le cose sono 2...o ti lanci in quella che più di piace...o scegli una di quelle dove hai scritto che c'è più possibilità di lavoro...tanto ti piacciono anche quelle...no? in bocca al lupo :*

    RispondiElimina
  2. io ho fatto scienze politiche, e più o meno mi piaxcevano le facoltà che piacciono a te...non riesco a leggere il foglio di excel.
    ti dico solo una cosa, con il senno di poi. trovare lavoro non è cosa secondaria. io opterei per una roba un filino meno "specialistica" di antropologia e storia. forse e dico forse lettere, sc. pol e comunicazione ti danno un infarinatura più generale. mentre sociologia e psico un'orientamento lavorativo un filo più definito. ma prendilo come un brainstorming e basta. perchè spero che quando entrerai nel mondo del lavoro le cose siano un po' meglio di ora. e poi potresti avere anche una botta di culo. io ora come ora, nello studio, non credo più molto. nonostante non tornerei indietro.

    RispondiElimina
  3. cara polly hai una lungimiranza degna di una che ha fatto scienze politiche...per il lavoro so che in sicilia c sarà un mega concorso per 1600 dipendenti pubblici nella sanità (quando nel resto d'italia si fanno solo tagli in sicilia si aumenta la flotta dei dipendenti pubblici)...per quello ti converrebbe psy ma se hai tutta quella passione per la letteratura resta in ambito letterario dunque lettere storia o filosofia anche perchè le altre cose sono più o meno delle cazzate tipo scienze della comunicazione è una cazzata che non merita nemmeno di essere studiata...antropologia se tu per antropologia intendi antropologia culturale è meglio che fai sociologia se si chiama ancora così se no l'hanno sostituita con antropologia che non è una vera e propria antropologia ma è in buona sostanza solo sociologia che non serve a un cazzo: cosa te ne frega di studiare come le società sono cambiate lo vedi anche da solo...antropologia a scienze naturali invece è tutt'un'altra cosa ma è più sbatto perchè devi fare degli esami di biologia obbligatori e strippi...io ho fatto storia cont. ma se fossi in te farei lettere anche se la storia è importante e ti da degli spunti sul futuro attraverso proiezioni dal passato...al lavoro non ci devi pensare però se no è meglio che vai a scienze politiche che anche se c'è un approccio meno appassionato alle cose è più concreto nel senso del lavoro...cioè a scienze politiche stai attaccato a terra a lettere invece viaggi un po' di più (soprattutto come ambiente che a lettere la gente è più scoppiata a scienze politiche invece ci sono una marea di fighetti regular standard)...cioè prodi insegnava a scienze politiche e non mi sembra un esempio di svegliezza urbana...l'egeria di nallo e la padreterna dell'antropologia culturale che si chiama gentili (se non è ancora morta) che una volta in una tavola rotonda international le risi in faccia portandomi dietro tutti i negri dell'aula e fui allontanato e qualche negro uscì con me anche se la prof non voleva ma diceva delle tali cagate ceh un negro non può sentirsi dire tali cazzate sulla sua terra e su sua madre da una vecchia bianca del cazzo (scusate)

    RispondiElimina
  4. @polly: per aprire lo schema clicca sul link, l'immaginetta non si apre xD

    RispondiElimina
  5. per una volta do parzialmente ragione a j...per esempio sul fatto che scienze della comunicazione non serva a un cazzo xD...è abbastanza vero...conosco chi lo ha fatto e ora si sta sbattendo tra master, corsi aggiuntivi e concorsi vari...però sul fatto che non debba pensare al lavoro non sono d'accordo...buona notizia per l'assunzione di dipendenti pubblici in sicilia...ma sarà sempre così? Anche con Polly non sono molto d'accordo sul fatto di non andare troppo allo specifico...è vero che a volte avere un'infarinatura generale serve...ma per concorsi per lavori specifici serve una laurea specifica...un'etichetta, diciamo...alla fine è solo tua la decisione...ma per me, se anche quelli con maggiore possibilità lavorative ti ispirano...punta su quelli :)

    RispondiElimina
  6. @j: sempre gentile, tu! però non sei laureato in "grammatica" et similia, vero? :))))

    sono riuscita a vedere la tabella. psico è a cesena, non a bologna. a bologna mi pare solo la specialistica.
    e come gli altri sono d'accordo sul fatto che comunicazione non dia accesso al lavoro. ma del resto neanche tutte le altre facoltà, se proprio vogliamo dirlo... luana, i concorsi pubblici per mansioni di tipo impiegatizio o manageriale chiedono in genere laurea in socio, sc. pol, economia, legge. mai sentito che qualcuno cercasse un'antropologo. se vuoi fare l'antropologo sicuramente è un lavoro bellissimo, ma dopo la triennale hai la specialistica, il dottorato se ti prendono, anni di ricerca. se vuoi fare lo psicologo clinico stessa cosa: anni di studi, tirocini, concorsi, iscrizione all'albo, scuole di specializzazione. certo, un lavoro specialistico magari è anche auspicabile, ma non è che dopo tre anni sei a posto.

    RispondiElimina
  7. sociologia è una gran bella cosa, scienze politiche non mi piace tanto per via del diritto e dell'economia, ma non credo che avrei difficoltà a studiare certe cose, anche iscrivendomi a economia o giurisprudenza xD

    RispondiElimina
  8. cara luana mi si apre il cuore...polly mi spiace ma siamo in un periodo di nuovo futurismo per cui il rispetto della grammatica è una roba da antichi...
    mi sono sbagliato per il # delle assunzioni previste in sicilia per assistente socio sanitario sono 2500 e l'anno scorso ne avevanno assunti 2900 ma è normale siamo in campagna elettorale perenne e se negli usa le elezioni si decidono in florida qui da noi si decidono in sicilia lo stato più a sud dell'unione
    per le scienze della comnunicazione non ho detto che no serve a un cazzo ho detto che fa cagare e quello che ti insegnano lo puoi benissimo imparare osservando la televisione e l'entertainment in generale...
    secondo me uno all'università deve fare quello che si sente tu per esempio luana hai fatto lingue e hai fatto bene perchè ala fine anche se serve a poco per lavorare almeno impari quello che ti interessa (che però potresti imprarle anche girando per il mondo senza meta in furgone o in barca o addirittura a piedi o a cavallo molto romantico...salvo quello che all'università più ti sviluppa è l'ambiente non tanto quello che studi ma con chi lo studi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah... io ho fatto kingue allo iulm mi sono specializzat ìcoem interprete e a ho avuto delle amare sorprese nel lavoro. Mah spero che il mondo del alvoro sia davero meritocratico

      Elimina
  9. j:vabbè ma dipende sempre dal luogo in cui vivi...qui in sardegna la laurea in lingue è una delle più richieste, per esempio...
    polly: vero, antropologia non serve a molto, ma non parlavo di antropologia ma solo di una laurea specifica...ovviamente niente ti assicura un lavoro, però essere laureato in tutto e niente non è granchè...molte volte è meglio essere specializzato in una cosa e saperla fare bene...ovviamente non credo che salvo voglia limitarsi alla triennale, quindi il problema dei 3 anni non si pone...

    RispondiElimina
  10. http://www.youtube.com/watch?v=2ud1zKcAgD0&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=H4b48Jx7Un0&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=wPvE4bRoH-o&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=rzjF5gUYyR0&feature=bf_next&list=QL&index=2

    RispondiElimina
  11. http://www.youtube.com/watch?v=21B3NRhxmeE

    cara lu ti posto una delle mie canzoni preferite

    la sardegna è una delle regioni più belle d'italia e dunque è giusto che i turisti la frequentino

    yo!!!

    RispondiElimina
  12. ma scusa lu è salvo il tipo che stai abbracciando nella foto?

    ma allora tu tu turururu mmmm mmmm mmmm my embraces mmmm mmmm'l mmmm like a glow

    tu turururu

    http://www.youtube.com/watch?v=hB_giBMO23g&feature=related

    RispondiElimina
  13. whahahahaahahhaahaha proprio lui xD

    RispondiElimina
  14. ma pensa che bello!
    in ogni modo mi è venuta una domanda da porre avoi che vi interessate di sociologia: ma da quando secondo voi è appropriato parlare di globalizzazione?...cioè è sbagliato secondo voi pensare che la globalizzazione sia avvenuta attraverso questi video che vi ho mostrato ora? cioè col musiical fred astaire gene kelly judy garland ginger rogers e le altre? come è stato facile imporre a tutti uno standard di bellezza e spettacolo perchè come dicevano loro there's no business like show business...però anceh il discorso there's no show like fashion show non è sbalgiato che poi spingerebbe a pensare che il più grande affare sia la moda e forse è vero...è un pezzo che non c'è più originalità in ogni parte del mondo le simil beyoncè dell'africa le rihanna thailandesi giapponesi e cecoslovacche...non è da quando c'è internet o la tv via cavo o da quando sono calati i voli e sono nate le compagnie low cost è da molto prima e praticamente da dopo la seconda guerra mondiale anche se anche prima attraverso le comunicazioni e il telefono c'era già st'idea...ma chissà? sse veramente ci sarà bisogno di un nuovo campanilismo oppure sarà solo la scusa per la prossima guerra intanto però in italia nella piccola italia si tenta una secessione e nel sudan c'è appena stata la russia si è divisa 20 anni fa la cecoslovacchia e la yugoslavia un pelo dopo...solo la germania si è riunita da dopo la guerra...e il nipote di hitler sta in israele è strano il mondo come l'abbiamo fatto direi quasi bizzarro...

    RispondiElimina
  15. Per me la globalizzazione non è un fenomeno così recente, alla fine i popoli e le culture si son mischiati sin dalla nascita dell'uomo. La colonizzazione dell'America potrebbe essere un esempio di globalizzazione, ma come decine e decine di altri eventi nella storia. Certo, c'è chi ritiene che la globalizzazione sia un fenomeno puramente economico, che trae origine dalla nascita di un mercato globale e delle multinazionali, ma io non sono molto d'accordo...

    RispondiElimina
  16. te ne dico un'altra: all'università di reggio emilia c'è un tipo che insegna poesia e scrittura creativa alla facoltà di scienze della formazione è una csa carina e forse potrebbe essere stimolante...una volta ci sono stato e c'erano un centinaio di persone...e frequentare il corso vale non so quanti crediti...magari informati... all'università di bologna c'è il centro di poesia unibo ma c'è un idiota che lo dirige che si chiama alberto bertoni che è un chiesaiolo di merda e non capisce un cazzo e come poeta non ti dico

    RispondiElimina
  17. Com'e difficile scegliere...

    Saluti

    RispondiElimina
  18. Ciao,
    Ho appena incontrato il tuo blog e sto trovando tema molto interessante del suo posto di corrente ... Io sono brasiliano, quindi non ho capito cosa si sta parlando ... ho dovuto tradurre tutto in traduttore di Google ... ahahaha ... ma Ho trovato interessante che si mega preoccupati per il vostro futuro, ho attraversato questa fase di non sapere per certo che frequentare il college ... ma oggi ho deciso di giornalismo, mi piace scrivere, ho una passione per la lettura i miei saggi e demonstarm una certa abilità con la palavras.Estou lottare per il mio sogno, adesso, mi sto muovendo a Sao Paulo, una delle più grandi città del Brasile, tutti per l'università dei miei sogni ... lasciare amici, famiglia, fidanzato .. ho lasciato una parte posteriore di vita in grado di realizzare un sogno.
    Se ho qualcosa da dirti, si batte per ciò che pensano meglio per voi.

    Seguendo il suo blog ... Baci e scusa il mio male ... ho usato il traduttore italiano, ahahaha

    Jô Batiste

    RispondiElimina
  19. si capisce benissimo ;) devo rivalutare il traduttore google :D

    RispondiElimina
  20. Anche io penso di scegliere con il cuore, Jô, grazie per il sostegno :) salutami il tuo Brasile ;)

    RispondiElimina
  21. Da neolaureata che ha scelto "col cuore" ai tempi, e che pur non potendo rimpiangere la scelta (a me non piaceva tutta la roba che piace a te, quindi non è che avessi molta scelta...) ora si trova con una laurea in Lettere e la prospettiva di cassiera come miglior lavoro possibile, ti direi Scienze politiche, psicologia o sociologia. Qualche possibilità di non fare il disoccupato a vita ce l'hai...

    RispondiElimina
  22. We, ciao Salvo, sinceramente non saprei cosa consigliarti, io sto facendo Scienze della Comunicazione a Bologna, se hai bisogno di farmi domande, contattami!
    Senza dubbio però posso dirti che Lettere, Storia e Antropologia siacuramente non servono ad un cazzo xD

    Comunque in che città pensavi di andare a fare l'università? Perchè purtroppo anche i corsi di laurea cambiano sia come materie sia come preparazione da città in città.

    RispondiElimina
  23. Ok, ora sono riuscito a vedere la tabella, cliccando sul link si è aperta. Parlando sempre di Scienze della Comunicazione (unica di cui mi intendo un minimo siccome la frequento) ti posso dire che c'è anche a Bologna (ho visto che nella tua tabella non era segnata, e forse in italia è la migliore) e che se le cose non sono cambiate, l'anno scorso era aperta a tutti (ovvero non era a numero chiuso e non aveva neanche il test d'ingresso).
    P.s. comunque non saprei, ma è probabile che come dicono J e Luana non serva ad un cazzo come facoltà, principalmente se volevi fare il giornalista penso che ci siano poche speranze, forse puntando al campo della pubblicità ci sono un pò più di sbocchi.

    RispondiElimina
  24. ue crisafulli?!? come stai? son contento che sia venuto a studiare a bologna...a me scienze della comunicazione mi sta sul cazzo perchè umberto eco che prima insegnava semiotica al dams che fa parte di lettere e filo sconvolse la facoltà per avere aule e soldi per portare avanti il suo discorso di scienze della comunicazione e mi sta sul cazzo perchè grazie agli studi sulla comunicazione certi uomini fottono altri uomini che non possono contrastare il potere dei loro stessi desideri...tra l'altro la fa anche la figlia dei vicini di casa di mia madre che è tanto carina

    RispondiElimina
  25. Ciao J, si studio a Bologna, anche perchè essendo di Faenza vado molto comodo. Sei di Bologna tu? Boh, comunque se la figlia dei tuoi vicini fa il primo anno può anche darsi che la conosca :)
    Comunque ti dirò, a me scienze della comunicazione piace proprio perchè si fanno studi sui mass media e le pubblicità^^

    RispondiElimina
  26. è logico che ti piaccia e anche a me piaceva la pubblicità e anche se quando ho studiato io scienze della comunicazione non c'era ho fatto 4o5 esami che prendessero di mezzo la pubblicità e la comunicazione difatti parlo varie lingue e comunicao anche a gesti...il dramma delle scienze delle comunicazioni è che si crede di risolvere tutto con la comunicazione cioè raccontando balle alla gente per fare in modo che facciano quello che vuole il potere (da un lato i governi e da un'altro le multinazionali che pagano la pubblicità più grossa in tv e sui quotidiani e le riviste di moda costume e gossip) e poi mi sta sul cazzo per quel che è successo a bologna che si è sventrata una facoltà per dare la possibilità a eco di fare la sua con più soldi di lettere stesse e più iscritti da subito per via dello strapotere della tv su tutti gli altri media e il desiderio di chiunque di far parte del mondo della pubblicità...però io ti posso dire che correvo in motocicletta e fino al 2005 avevo degli sponsors e poi più perchè le ditte normali non hanno più utile in italia e per trovare del denaro fresco bisogna rivolgersi alle multinazionali che però non vogliono avere a che fare con me...se però te sei fortunato trovi da lavorare per una multinazionale che ti paga le prestazioni

    si sono di bologna nato e quasi più o meno cresciuto sopra al crescentone

    RispondiElimina
  27. cm ti capisco:anch'io nn riesco a scegliere. E molto difficile trovare qualcosa ke ti piace e in cui trovi lavoro al giorno d'oggi!!

    RispondiElimina
  28. ultimamente sto pensando pure a giurisprudenza :S

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve ragazzi, anch'io mi sono diplomata quest'anno e non so che facoltà scegliere , a me piace tanto scrivere e usare il pc per dare sfogo alla mia creatività, per esempio nella realizzazione di video ecc.. Fino a poco tempo fa, ero convinta per Scienze della Comunicazione, ma tutti me l'hanno sconsigliata per via del poco lavoro, e poi è molto sottovalutata. Invece di Sociologia mi hanno parlato molto bene, e dato che sono di Napoli, ho visto che c'è anche Culture generali Della Comunicazione, sapete dirmi più meno questa facoltà e sociologia che sbocchi lavorativi offrono?

      Elimina
  29. sociologia avrei voluta farla io ma non ero sicuro proprio di qual era lo sbocco professionale! secondo me i sociologi li usano per analizzare i fenomeni di massa, nelle statistiche

    RispondiElimina

I commenti offensivi e lo spam verranno cestinati