lunedì 15 novembre 2010

Presunzione

Io sono una persona presuntuosa. Presuntuosa e snob, però più presuntuosa. Mi sento così intelligente che mi fa schifo pensare che tutti si sentano intelligenti, ritengo non sia un loro diritto. Sono così presuntuoso che non studio, sicuro di improvvisare interrogazioni migliori di chi si è spaccato il culo a studiare. Così presuntuoso che qualsiasi stronzata scriva è automaticamente meglio di tutto quello che può aver scritto un altro, e qualsiasi trovata un minimo ingegnosa è paragonabile alle opere dei grandi. Sono così presuntuoso che, quando in futuro sarò uno scrittore famosissimo e parlerò della mia adolescenza, mi vanterò della mia attuale presunzione. Sono così presuntuoso che non riesco a immaginarmi di non diventare uno scrittore famoso, e se succede, è perché non ho voluto impegnarmi abbastanza, mi seccava, in realtà non volevo. Sono così presuntuoso che penso di uscire con 100 agli esami di stato cazzeggiando per pomeriggi interi. Sono così presuntuoso che dico di essere più presuntuoso di quanto in realtà non sia; è un paradosso, ma funziona. Sono così presuntuoso che non cerco un sinonimo della parola, e chi ha smesso di leggere al secondo rigo è un ignorante e non ne capisce niente di stile. Mi sento così fottutamente irresistibile che non capisco perché il mondo non mi cada ai piedi. Sono così presuntuoso che penso di essere felice. Son così presuntuoso che a volte mi sento triste. Son talmente egocentrico che tutti i personaggi dei miei racconti muoiono suicidi, che han tutti almeno una mia mania. Son così presuntuoso che mi sento diverso, ma diverso anche da chi si sente diverso, e anche da chi si sente diverso da chi si sente diverso. Sono così presuntuoso che penso di essere speciale. Son così fottutamente pieno di me che credo a chi mi dice che sono profondo e sensibile. Son così presuntuoso che non faccio finta di ascoltarti, lo faccio davvero, e pretendo di convincerti che hai torto. Sono così presuntuoso che non sono mai d'accordo con qualcuno, e comunque avrebbe potuto dirlo meglio. Son così presuntuoso che io potenzialmente sono il più capace del mondo in qualunque cosa. Son così presuntuoso che son sicuro che prima o poi metterò questo post tra i "best of" in alto a destra. Son così presuntuoso che ho le mani più belle, il pisello più lungo, lo sguardo più sexy della media, e mi meraviglio di aver scritto "della media". Son così presuntuoso che se una persona si dimostra migliore di me in qualche campo, io comunque lo batto in tutto il resto, che sia vero o no. Mi ritengo così bravo che questo per me non è un elenco, è un post. Sento di essere ingiudicabile, sarei un ottimo dittatore. Son talmente pieno di me che mi dà fastidio che gli adulti non mi diano del lei, o che non possa dar loro del tu. Son così adolescente che mi faccio schifo da solo. Sono talmente presuntuoso che immagino che rimarrò sempre così, perché il meglio del meglio non si può migliorare. Sono così pigro che se non trovo un finale per questo pezzo lo pubblicherò comunque, e tanti saluti a chi ha mollato al terzo rigo. Sono così presuntuoso che odio la presunzione, degli altri.
Son così deficiente che ora mi aspetto l'applauso.

22 commenti:

  1. clapclapclap! (diamogli il contentino XD)
    Alessio

    RispondiElimina
  2. Non c'è che dire, questo post l'avrei potuto scrivere io!

    ;-)




    Lauracanta

    RispondiElimina
  3. inutile esercizio di presunzione

    RispondiElimina
  4. alla tua età puoi spaccare il mondo, quando raggiungerai l'età che il mondo lo avresti già dovuto spaccare da un pezzo la preseunzione scemerà da sola.
    (perla di saggezza di una presuntuosa)

    RispondiElimina
  5. la verità è che questo post dimostra che Salvo non è per niente presuntuoso...perchè chi lo è non può ammetterlo. è come se uno stupido si dichiarasse stupido: In quel momento non lo sarebbe più. Una sorta di "so di non sapere". Il più delle volte la troppa sicurezza maschera insicurezza...tu in realtà sei una persona umile, che crede di peccare di presunzione solo perchè lotta per raggiungere i propri obiettivi, e vuole sentirsi dire che sbaglia nel pensarlo. La verità è che tu il talento ce l'hai, e questo non ti fa peccare di presunzione.

    RispondiElimina
  6. Mi sento presuntuosa.

    RispondiElimina
  7. @lauracanta: no, tu l'avresti scritto peggio ;P

    @polly: ma io il mondo lo spaccherò :)

    RispondiElimina
  8. attento a non fare la fine dello spaccone!
    ti consiglio di leggere questo:
    http://incomaemeglio.blogspot.com/2010/11/istituzioni-di-presunzione-teoremi-nn-1.html

    RispondiElimina
  9. @clay: era voluta la cosa .-. in un certo senso Luana nel suo commento c'ha preso ;)

    RispondiElimina
  10. Sono perfettemente d'accordo con Luana!
    Angela

    RispondiElimina
  11. caro giovane scrittore e cari giovani amici del blog del giovane scrittore apprendo dalle notizie che la scuola e l'università sono in subbuglio l'altro ieri è morto monicelli suicida e siamo sempre di fronte a teatrini elettorali...vi rendete conto che il vostro mondo sarà peggiore di quello che ho vissuto io? vi rendete conto che se qualcuno tra voi non avrà i soldi non potrà andare all'università ma forse nemmeno sperare in una scuola decente? io forse vi ho detto (così per fare incazzare luana) che sono stato a scuola in america. è vero ci sono stato ma in una scuola pubblica per stranieri dove si pagava 1$ per l'iscrizione e i libri erano delle fotocopie...io mi son divetrito da matti in quella scuola ma per entrare c'era il metal detector e l'uomo con il manganello che suonava se avevi del ferro la bicicletta me la portavo in classe e comunque hanno accoltellato ugualmente uno in giardino con una matita nella gola nell'intervallo mentre invece un mio amico era a ucla e era tutto un altro ambiente anche se ci si amazzava ugualmente per altri motivi...quello che voglio dire è che "non siamo mica gli americani che loro possono sparare agli indiani" noi dobbiamo fare i conti col nostro esiguo territorio in cui le masse di poveri e ricchi si amalgameranno creando dissapori fra le parti fino al disprezzo degli uni verso gli altri e non ho idea di quello che sarà ma adesso bisongerebbe in qualche modo che l'idea della gelmini e dei fascisti italiani venisse bocciata dagli studenti e dai professori ma mi sa che i professori sono troppo attaccati alle loro sedie e per qualsiasi paura stanno zitti e lsciano parlare i ricercatori al posto loro come del resto per ogni cosa che fanno nella loro vita professionale...cioè lo vedete anceh lì? la differenziazione tra chi ha e chi non ha? gli studenti e i ricercatori che non hanno ancora futuro protestano i prof che ce l'hanno già avuto e aspettano la pensione stanno zitti...come una volta holetto in uno sciopero degli ultimi mesi che in un'azienda gli operai hanno fatto sciopero e gli impiegati che eranolegati a un'altra sigla sindacalen hanno preso il posto degli scioperanti in catena...è pazzesco robe che nemmeno nell'800 si vedevano o forse si come del resto nel terzo mondo...il fatto è proprio questo qui cari giovani amici (e nemiche) il fatto che vi stanno regalando un nuovo terzo mondo allargato è questo che mi dispiace di più della mia pochezza di essere umano nemmeno proletario di non poter fare un cazzo per evitare che il mondo vada nella merda mio malgrado e dunque dico a voi che siete giovani e magari non avete vissuto il mio tempo che vi stanno togliendo degli diritti che noi avevamo e ci erano stati regalati da persone che prima di noi erano anche morte nella guerra nel '60 nel '68 nel '77 e poi il nulla della televisione 24 ore al giorno e allora nessuno più è morto per un diritto perchè già ce li avevamo tutti e tutto sembrava dovuto dal fatto di esser nati qui ma adesso qui è ovunque e dunque bisogna far capire allo stato che non si può andare indietro di 100 anni di diritti all'istruzione...se nessuno protestaallora hanno ragione loro ma dovrebbero essere tutti non solo chi va a scuola ma anche chi c'ha i figli a scuola o che ci dovranno andare...io da parte mia protesto non lavorando non producendo niente e non pagando tasse e contributi allo stato che non mi da più niente e spende tutti i soldi in guerra

    RispondiElimina
  12. Notevole...sono sicuro che però il MA c'è. Nascosto, in fondo...c'è quel pensiero del tipo: "sono così presuntuoso che non ho bisogno di leggere la divina commedia perchè è come se l'avessi scritta io...ma...continuo a non riuscire a leccarmi il gomito O.o "

    RispondiElimina
  13. @Kilheryx: imparerò anche quello, imparerò anche quello :D

    RispondiElimina
  14. Ma non saprai mai il segreto per preparare la VERA pasta con acciughe e mollica. Solo l'Eletto è in grado di amalgamare alla perfezione l'aglio con le alici salate. Sono cose che non si possono imparare. Si nasce Eletto. XD

    RispondiElimina
  15. Cavolo hai scoperto il mio segreto.

    RispondiElimina
  16. sostituisci cavolo con minchia che suona più isolano...cavolo non è bello neanche qui da noi che si sostituisce con cazzo...alomeno sostituiscilo con mizziga come faceva franco franchi

    RispondiElimina
  17. Vedere un emiliano che dà lezioni di siciliano ad un siciliano non ha prezzo xD
    Quando avrò qualche dubbio su come parliamo noi sardi saprò a chi rivolgermi xD

    RispondiElimina
  18. Questo post è una genialata, e pensa te che certa gente se la crede davvero così!

    RispondiElimina
  19. I principianti di solito sono presuntuosi, principianti dei mestieri e della vita, crescendo o lo capisci da solo, oppure a forza di calci nel culo sia nei mestieri che nella vita, come ci si debba comportare.

    RispondiElimina
  20. che post fantastico

    RispondiElimina

I commenti offensivi e lo spam verranno cestinati