venerdì 12 febbraio 2010

Io e il genio

Ogni volta che sento la parola "genio" provo una sorta di fastidio fisico, all'altezza dello stomaco.
Provo questo fastidio molto spesso, quasi tutti i sentimenti mi si manifestano così. In questo caso è invidia.
Sono invidioso dei geni, voglio far parte anch'io del club. Cos'ho meno di Einstein, di Pirandello, di Leonardo? Probabilmente tutto, ma non riesco ad accettarlo. So che ho qualcosa da comunicare a tutti gli altri, sento di avere una fiammella di eternità in mezzo a tutta la cacca di cui sono composto.
Più che sentirlo lo spero, vedo già un film: un film sulla mia vita, una di quelle poche cose che mi renderebbero davvero felice.
La parola "genio" poi significa tutto e niente; chi ha il diritto di esprimersi sulla genialità? Dovrebbero istituire un tribunale di saggi, che dica a chiare lettere alla gente quello che vale. Purtroppo però il valore non è qualcosa di valutabile algebricamente, ecco perchè a volte una cacca viene scambiata per genio o un genio per una cacca. Poi ci son vari tipi di genialità, e inoltre non è detto che l'essere geniali sia l'unica cosa che conta nella vita.
Poi "genio" è una parola inflazionata, sulla bocca di chiunque per qualunque motivo. Sono stanco di gente che non capisce un cazzo che fa diventare altri cazzoni dei veri e proprio premi nobel, voglio essere un genio, un Leonardo.
La mia invidia poi, non va solo contro chi a torto vien definito genio, ma anche, anzi maggiormente, verso chi lo è a ragione. Ho appena terminato un periodo di lettura su Kafka e ne son uscito con la bile: scrittura chiarissima, piacevole, ricca di significato, spesso anche grottesca e allegorica; insomma, la scrittura che vorrei avere io. La mia scrittura sì, ha qualcosa di questo e di quello, potrebbe anche essere piacevole, ma è fondamentalmente immatura. Sento l'immaturità scorrere sotto le mie dita, battere sui tasti. Ho molto da dire e poca bravura nel dirlo; e ho terribilmente paura che alle mie potenziali attitudini non corrisponda una reale capacità. Ed è una cosa che mi dilania, sento i succhi gastrici scontrarsi quando penso che in realtà io non sono altro che un briciolo di nulla e che non mi sopravviverà una riga.
Forse la penso così perchè ho lo spirito giusto e devo solo crescere con questa mia voglia, forse solo perchè sono di una presunzione terribile, fatto sta che avere a che fare con dei geni mi fa male. Probabilmente è meglio sentirsi il primo tra i comuni mortali, che l'ultimo tra gli spiriti magni.

3 commenti:

  1. caro salvo essere geniosignifica molto di più di quantocredi e per essere genio nonbasta essere bravo ascrivere o a suonare o a fare dei conti, essere genio significa sentire o vedere quello che si sente e si vede e che gli altri non vedono o sentono, essere gnio signofica semplicemente essere umano in un umanità stupida che ha perso per via della cultura sbagliata (apposta per farci crescere stupidi tipo la religione l'educazione e il rispetto delle tradizioni...per non palare del diritto) lo spirito umano che alcuni chiamano animale ma è umano e quei pochi esseri umani che riescono ancora a ricordare l'umanità unendola alla conoscenza possono essere considerati dei geni ma il genio non ha bisogno di sapere perchè sa già prima di porsi un quesito...il genio forse vede oltre il visibile attraverso sensori che la cultura di merda non gli ha ancora atrofizzato e dunque viene considerato genio dagli altri che non capscono come faccia a sapere quelle cose senza saperle...ma se tu ti leggessi tesla forse capiresti da lui che tutto quello che i nostri sensori ricevono sono onde elettromagnetiche che in base alla loro struttura vengono catturate dal nostro corpo in punti diversi...poi sta alla capacità di ognuno di noi di interpretarli e collocarli nel tempo e nello spazio...cioè perchè capita questo e quello oggi li e non domani la?...oppure perchè sento un dolorino o un piacere qui o li? conosco persone che considero geni e le preferisco alle altreperchè da loro posso imparare qualcosa mentre da quelli normali imparo ogni giorno di più che la gente fa cagare

    RispondiElimina
  2. ma io sono un genio, e se non lo sono, lo devo essere! Insomma, me lo merito xD

    RispondiElimina
  3. non lo so se sei un genio o uno che ci prova è vero che scrivvi delle cose carine ma da lì a essere un genio ce ne passa...leggiti tesla e poi vedrai se senti quello che lui descrive sei un genio se no è difficile

    yo!!!

    RispondiElimina

I commenti offensivi e lo spam verranno cestinati